Loading

Quartieri
in movimento

Back to all Events

Dal 6 al 18 maggio 2018 l’edizione 2017-18 di 'Quartieri Teatrali', i laboratori teatrali e artistici a cura di Cantieri Meticci, si è conclusa con una rassegna itinerante di spettacoli che hanno toccato tanti luoghi della città di Bologna. Dieci gruppi misti formati da italiani, migranti, richiedenti asilo e rifugiati, differenti per età, religione ed estrazione sociale, si sono messi in scena, giocando al teatro e sperimentando una narrazione diversa dell’incontro.

La rassegna - tutta a ingresso libero e gratuito - si è aperta domenica 6 maggio allo spazio MET, la casa dei Cantieri Meticci in Via Gorki 6, e si è chiusa venerdì 18 maggio al Parco Bella Fuori 3, in zona Croce del Biacco. Oltre dieci giorni in cui gli attori, accompagnati dalle loro guide e da un equipaggiamento tecnico su ruote, si sono appropriati degli spazi cittadini, dal centro alla periferia, conducendo il pubblico alla scoperta di luoghi sconosciuti come alla rilettura artistica e valoriale di quelli noti e spesso attraversati.

 

Foto di Paolo Piscolla
Foto di Paolo Piscolla
Foto di Paolo Piscolla
Foto di Paolo Piscolla

 

Via del Lazzaretto, le Serre dei Giardini Margherita, il Parco della Montagnola, Via Miramonte (a due passi da Porta San Mamolo) e Croce del Biacco sono stati palcoscenico di veri e propri spettacoli, seguiti da un pubblico numeroso e partecipe. Le drammaturgie proposte hanno preso spunto dai classici della letteratura (Shakespeare, Jarry, Ariosto) e dai racconti dei partecipanti, e hanno restituito in forma artistica la dinamica dell’incontro fra eterogenei, un incontro vissuto ed allenato settimana dopo settimana in quelle “palestre di meticciato” che sono i laboratori del progetto 'Quartieri Teatrali'.

Nell’edizione 2017-2018, i laboratori teatrali “diffusi”, i 'Quartieri Teatrali' hanno continuato a crescere con una partecipazione di oltre duecento persone, almeno il 40 per cento delle quali proveniente dalle strutture di accoglienza del territorio. I laboratori sono distribuiti in tanti quartieri, dal centralissimo Santo Stefano a Borgo Panigale, toccando San Donato e il Quartiere Navile, e si propongono come altrettante “fucine” a contatto diretto con i territori in cui generare una nuova coscienza politica e civile; sono luoghi privilegiati di scambio e di apprendimento della lingua italiana per chi arriva da lontano, e momenti per maturare nuovi strumenti di lettura e riscrittura dei nostri quartieri e della nostra Bologna.

Convinti da sempre che lo spazio pubblico sia un'occasione per accendere dialoghi e far brillare scintille di bellezza e di pensiero, i Cantieri Meticci hanno deciso quest’anno di portare “fuori” gli esiti dei laboratori urbani che ogni anno si svolgono in tutta la città: fuori dagli spazi teatrali tradizionali, fuori dalla “zona di comfort”, alla ricerca di un pubblico inaspettato e di luoghi inconsueti. La nuova edizione del progetto 'Quartieri Teatrali' per l’anno 2018-2019 è oggi in fase di progettazione, ma contiamo di ampliare l’offerta e accanto alla recitazione, al teatro in lingua e alla danza africana, sarà possibile prender parte a laboratori artigianali di scenografia e sartoria teatrali: un’occasione diversa per costruire insieme, valorizzando le competenze artistiche e artigianali peculiari dei partecipanti.

Testo - Alessia Del Bianco

extension
Resources
Events like this
20180915
Sep 15 2018 to Sep 18 2018

‘Monuments of Conflict & Convergence’, a collaborative action: Phase One

Workshop
During a 4-day research workshop, six groups of students at NTUA joined Motus Terrae and local guides in a journey of discovery of Lavrion, in Greece, through the eyes of the people inhabiting the town.
Read more
20180617
Jun 17 2018 to Jun 23 2018

Autostrada del Sud, in car

Festival, Performance
36 cars. 36 actors-storytellers. More than 120 spectators. From Julio Cortazar's novel 'Rayuela. Il gioco del mondo', original dramaturgy and performance by Cantieri Meticci were presented during the first Atlas of Transitions Biennial in Bologna, Italy (here, picture by Alessia del Bianco).
Languages available:
Read more